Studio 1: effetto 1% in 11 città negli Stati Uniti

Nel 1972 negli Stati Uniti c’erano varie città dove l’1% della popolazione aveva imparato la tecnica di Meditazione Trascendentale. Per 11 di queste città sono state scelte altre città vicine con variabili demografiche comparabili (posizione geografica, popolazione e popolazione studentesca), dove l’1% non aveva ancora imparato la MT. Queste sono servite come città di controllo. Le statistiche della criminalità furono quindi richieste all’FBI e confrontate.

Le statistiche hanno dimostrato che nelle città con l’1% (linea continua) a partire dal 1972 c’era stata una diminuzione significativa del crimine sia rispetto alle tendenze precedenti della stessa città, che rispetto alle città di controllo (linea tratteggiata). Ci fu una riduzione del numero di reati del 16,5% (p<0,001). Rispetto alle tendenze generali del crimine negli USA il calo è stato ancora maggiore, del 18%. Tuttavia si è scoperto che questo studio non era perfetto in quanto un cambiamento delle tendenze della criminalità nelle 11 città con l'1% di praticanti la MT si era cominciato a vedere già nel 1971 (il crimine ha smesso di aumentare nel 1971 e ha iniziato a diminuire nel 1972). Tuttavia, quando si analizzano più attentamente le statistiche del crimine per le 11 città, si nota che in parecchie città un numero di praticanti della MT, sufficiente da costituire l’1% della popolazione, viveva in quelle città già dal 1971 (linea continua non appena viene raggiunta la soglia dell’1%). Questo significa che la media delle 11 città non era aumentata dal 1971 al 1972. Questo quindi sembra essere una conferma supplementare dell’effetto. Non appena viene raggiunta la soglia dell’1% la criminalità diminuisce.

Lo studio completo è pubblicato su: Scientific Research on Maharishi’s Transcendetental Meditation Vol. 1, 98, pp 639-648